Company profile

Danese propone oggi due collezioni Light e Space Design Environmental Innovation che interpretano in chiave contemporanea i valori del suo dna storico.

Dal 1957, anno della sua nascita, Danese prende come riferimento l’uomo e i suoi bisogni e  si configura come luogo di sperimentazione da cui nascono risposte elementari ai bisogni di una società e di un contesto in evoluzione: figure che hanno fatto la storia del design italiano come Bruno Munari ed Enzo Mari sviluppano così prodotti innovativi, interpretazioni attuali e senza tempo degli oggetti di uso quotidiano.

L’attività di Danese inizia infatti come un laboratorio artigianale per la realizzazione e la vendita di oggetti unici e pezzi d’artista ma il significativo incontro con questi due maestri del design italiano segna una apertura alla produzione industriale: nasce così una nuova collezione di oggetti non più solo esclusivamente indirizzati ad un mercato elitario. Danese diventa un vero e proprio laboratorio sperimentale aperto per l’ideazione e la produzione di progetti che affrontano e rispondono ai molteplici temi relativi alla vita dell’uomo a casa  e negli spazi del lavoro, nel gioco e nella  lettura, nell’arte della comunicazione.

Ancora oggi la collezione Danese e’ pensata per collaborare con le diverse competenze  produttive artigianali e industriali accogliendo nella sua collezione prodotti ad alta tiratura e pezzi unici firmati e numerati.

danese si configura quindi come luogo di sperimentazione metodologica e materica: il  progetto è ricerca e cultura, parte da un approccio antropologico unito ad una costante innovazione tecnologica.

continua

Riconoscimento e testimonianza di questo percorso di costante ricerca sono ad esempio i brevetti di invenzione depositati nel campo della luce, le diverse segnalazioni Compasso d’oro nel corso degli anni e il Compasso d’oro assegnato nel 2011 nell’ambito del catalogo space. 

L’intera collezione danese è frutto di un lash up tra diverse competenze e valori: grazie alla condivisione di una visione e allo scambio culturale con un team di designer internazionali Danese propone una nuova generazione di prodotti che consentono una diversa visione degli spazi, creano scenari aperti che superano qualsiasi standardizzazione e invitano a intervenire consapevolmente nella definizione del proprio ambiente.

Danese da sempre adotta un codice linguistico elementare ma riconoscibile dove la sottrazione e la semplicità si traducono in un’espressività frutto di intelligenza progettuale e non di formalismi a favore di una lunga durata non solo materica ma anche semantica.

Danese unisce quindi la qualità del design alla qualità ecosostenibile del progetto attraverso scelte consapevoli delle implicazioni produttive, logistiche ed energetiche lungo tutto il ciclo di vita del prodotto.

Una collezione completa e trasversale di luce, complementi e sistemi d’arredo adatta in ogni tipo di spazio – dall’abitazione all’ufficio all’ambiente pubblico – permette di modificare e qualificare la fruizione e la vivibilità dei luoghi, con soluzioni flessibili e personali per ricreare una qualità ambientale.

Questa è intesa non solo come qualità dello spazio con cui l’uomo si relaziona attraverso la luce e gli oggetti ma anche come  rispetto per l’ambiente.

L’opportunità di determinare i propri spazi è vista come una nuova prospettiva di rispetto del pianeta per un bilancio energetico positivo, impegnato nel mantenerne le risorse, soprattutto nel campo della luce che in modo più evidente attinge continuamente al patrimonio energetico del mondo.

Con Danese Light e Space Design il vivere contemporaneo acquisisce nuove possibilità linguistiche ed insieme si confronta con le riflessioni positive di una progettualità consapevole, che apre nuovi significati al mondo del design.

ARTEMIDE S.P.A. - C.so Monforte, 19 - I-20122 Milano (MI) Italia
R.E.A. 586101 - Capitale sociale euro 5.200.000 int. versato - C.F. e Numero di Iscrizione al Reg. Imprese Tribunale di Milano 00846890150 - P. Iva 00846890150